Via da Cremona: la campagna entra nel vivo

Giornata politica movimentata quella di oggi con il sindaco Bonaldi molto attiva nel pubblicare notizie sul divorzio da Cremona. Partenza sabato sera alle 23 allegando due pagine del giornale Il Cittadino dedicate interamente alla possibile unione con Lodi. Seguono nella giornata di domenica due articoli, uno di Cremaonline che non lascia spazio ai dubbi: è ora che l’Area Omogena diventi realtà. Cremaoggi propone un articolo analogo. Prossimo appuntamento 15 aprire, quando i sindaci del Cremasco presenteranno al consiglio provinciale la delibera per l’istitutzione dell’Area Omogenea.

Poche ore dopo la Bonaldi rincara la dose con un articolo de La Provincia, con gli insegnanti dell’istituto agrario Stanga che lanciano un messaggio ben chiaro: via da Cremona.  La volontà è creare un polo agro-alimentare d’avanguardia per il Cremasco, unendo Stanga, Casearia e Marazzi.

L’intento, almeno dal lato cremasco, è chiaro: dare più risalto istituzionale possibile alle varie vicende legate all’autonomia, cercando di allargare sempre di più il consenso intorno ad essa.

 

Lascia un commento