Fusioni nel Cremasco, opportunità?

Pochi giorni fa, in un noto gruppo su Facebook di cremaschi, venne posta un’interessante questione. Purtroppo il post, scritto forse di fretta o afflitto da un attacco di autocorrettore, non è chiarissimo al riguardo. Fortunatamente nei commenti la cosa viene chiarita.

 

cremaschi 2

 

Sebbene da una veloca ricerca non sembri esserci traccia di questa fusione pianificata tra Castelleone (9537 abitanti, quarto comune della Provincia)  e Fiesco (1226), essa creerebbe un comune di ben 10763 abitanti. Lontano da Casalmaggiore (15402, terzo) ma distaccato dal quinto (Soresina, 9063). La fusione di comuni è un argomento entrato in voga negli ultimi anni, principalmente con lo scopo di abbattare i costi della politica (meno comuni quindi meno sindaci, giunte comunali e assessori vari) e di unire gli sforzi aumentando la collaborazione tra territori. Nel 2016 il record di fusioni l’ha avuto la Provincia di Trento, fondendo 49 comuni in soli 17 nuovi comuni. Su Facebook però viene posta una questione più interessante. Tra Castelleone e Fiesco ci sono circa 3km, ma alcuni piccoli comuni del Cremasco sono separati da poche centinaia di metri. Andando a vedere gli esempi del commento è facile chiedersi perché siano ancora entità indipendenti.

Google_Maps_-_2016-04-05_20.34.01

Monte Cremasco (2317 abitanti) e Vaiano Cremasco (3818), separati da un centinaio di metri scarso, creerebbero un comune di 6135 abitanti, strappando l’undicesimo posto a Offanengo. Se poi si aggiunge Bagnolo Cremasco (4814), distante da Vaiano poco meno di 700 metri, si creerebbe un comune di  ben 10949 abitanti, superando quindi l’unione di Castelleone e Fiesco come quarto comune della Provincia. Questi tre comuni condividono già molti servizi (come ad esempio il servizio di Polizia Locale assieme a Chieve), oltre al fatto che molti dei loro cittadini frequentino e usino i servizi degli altri come se fossero il proprio.

Google_Maps_-_2016-04-05_20.35.33

Casaletto Vaprio (1789 abitanti) e Trescore Cremasco (2901) sono un caso di vicinanza ancora più estremo: solo una strada li separa. Uniti raggiungerebbero i 4609 abitanti, nulla di eclatante. Aggiungendo Cremosano (1761), 350 metri più a sud, si raggiungerebbero  6370 abitanti, nuovamente undicesimi nella Provincia dopo Offanengo. Anche in questo caso diversi servizi sono in comune (nuovamente la Polizia Locale, assieme a quattro altri comuni), ma soprattutto il tessuto urbano è ormai legato a doppio filo, unendo i due comuni senza soluzione di continuità.

Basta andare su Google Maps per rendersi conto che sono molti altri i casi di comuni del Cremasco separati da meno di un chilometro, sarebbe quindi ora di riflettere se sia opportuno procedere con delle fusioni nel territorio. Oltre ai risparmi economici, permetterebbero di avere un Cremasco più compatto, formato da meno sindaci ma con più cittadini e quindi più rappresentanza alle loro spalle, rendendo la loro voce più forte sia in Provincia (sia essa Cremona o una diversa nel prossimo futuro) e in Regione.

Dati popolazione: ISTAT 2015

 

Lascia un commento